27 agosto 2015

Al lavoro con le tele dimenticate

Oggi, rovistando negli scatoloni delle stoffe, ho realizzato che ci sono tele che da anni aspettano di essere usate.
Ho una tendenza all'accumulo e devo impararare ad usare quello che ho già.
Anni fa.. ahm..(molti anni fa) avevo comperato delle lenzuola di flanella e avevo addocchiato uno scampolo color verde/turchese per fare una trapunta (ho infatti una discreta quantità di tela bianca che mi è stata regalata - avanzi di lavorazione di lenzuola - e volevo alternare quadrati bianchi con quadrati turchese).
Non ho mai fatto una trapunta matrimoniale e mi sembrava un lavoro enorme, dovevo procurarmi l'imbottitura ecc. e cosi ho lasciato tutto li con l'idea che un giorno avrei fatto altro. Oggi ho preso la stoffa in mano, l'ho aperta e posata sul letto per vedere le dimensioni. Ho pensato che potevo almeno provare a fare delle federe come quelle che ho visto qui: https://www.youtube.com/watch?v=MrYWCma9wgM
Ho tagliato senza fare tanti conti un lato del telo giusto per fare le 2 federe. Non avendo però la seconda tela coordinata da abbinare, sono uscita a comperarla (1 metro di stoffa era più che sufficiente). Detto fatto.. ho inforcato gli occhiali, messo in moto la macchina, il ferro da stiro e il mio nuovo tappeto da taglio formato A1


Quando ho terminato le due federe ho provato a vedere se il telo grande rimasto fosse sufficiente per fare il lenzuolo sopra.

Visto che era anche abbondante, ho subito fatto gli orli e finito anche quello. Registro ovviamente alcuni incidenti di percorso:
1) dovevo togliere dalla stoffa decorativa il vivagno.. può creare complicazioni.
2) continuando a fissare i quadretti del mio meravilgioso tappeto ho tagliato 2 cm di meno una delle due federe...(fortunatamente il cuscino ci sta ugualmente!)
3) nel tentativo di decorare la piega del lenzuolo, ho provato ad usare uno dei tanti punti decorativi della macchina da cucire. Non l'avessi mai fatto!!! purtroppo non sono capace di far risultare il ricamo regolare. E'risultato un punto ondulato le cui onde facevanno invidia allo tsunami! un vero disastro! Che fare?.. FORBICI TAGLIO e rifare la piega con semplice punto dritto :-((( beh.. ecco il risultato!

2 commenti:

§©@Ʀ@ƁƠƆȻҥɪʘ ha detto...

Innanzitutto aguzziamo occhi, orecchie e tutti i sensi alla parolina "tendenza all'accumulo": ne vogliamo parlare? No, meglio di no, sennò mi vengono a prendere quelli della neuro :D :D :D

Per il lavoro fatto, beh, vedo che anche a te non mancano episodi tragicomici da raccontare ^^
L'importante alla fine è arrivare ad un risultato e, in questo caso, il risultato mi pare più che soddisfacente! E quanto mi piace il colore!!! :)

colibri ha detto...

un giorno dobbiamo organizzare una guida al consumo delle cose dimenticate negli armadi! :-)

Ago filo colore e fantasia

Ago filo colore e fantasia